L’ impronta dentale: chiunque ne abbia fatta una se la ricorda come una delle cose più fastidiose mai provate.

Il dentista stendeva sull’arcata dentale del paziente, con l’utilizzo di un portaimpronte, un composto siliconico, sgradevole sia nel gusto che nella consistenza che, una volta solidificato veniva rimosso, provocando nei pazienti particolarmente sensibili addirittura una sensazione di vomito.

Spesso inoltre, si era costretti a ripetere la rilevazione, poiché il risultato era poco soddisfacente, aumentando le tempistiche e di conseguenza i costi dell’operazione.

Finalmente, la tecnologia ha fatto un grande passo in avanti con L’ IMPRONTA DENTALE DIGITALE.

COME FUNZIONA?

Questa procedura è molto semplice e soprattutto assicura al paziente comfort, rapidità della rilevazione e una migliore qualità nel risultato.

Il dentista ora effettua una scansione dell’arcata dentale con un macchinario capace di dare un risultato digitale, molto preciso.

La visualizzazione su schermo consente inoltre al dentista di operare eventuali ritocchi durante la scansione stessa, riducendo al minimo il margine d’errore dell’impronta.

Restare al passo con i tempi e con le nuove tecnologie, per poter offrire ai nostri pazienti il miglior servizio possibile è sempre stata una nostra priorità; per questo è  un onore per noi,  poter mettere in pratica questa tecnica di rilevazione dell’impronta digitale odontoiatrica.